08/01/2019 10:06:48 - Manduria - Attualità

Simona Perrone: «Vorremmo creare un ampio spazio condiviso dove chi studia o lavora da remoto possa farlo in compagnia, dove seguire e proporre corsi, stage, attività laboratoriali, dove incontrarsi per riunioni e per fare incubazione d’impresa»

 

Il meridione si sta svuotando. Nell’ultimo ventennio il Mezzogiorno ha perso un milione e 113 mila abitanti, perlopiù giovani donne e uomini che hanno lasciato il proprio paese per andare a vivere più a nord. Negli anni, il destino dei nostri paesi sarà quello di Braia, dove il 10 dicembre si è spenta l’ultima abitante. Sarà quello di Calcata, di Civita di Bagnoregio e di tutti quei borghi che sono ora monumenti in pietra per turisti. Ma prima, ci saranno lunghi anni di declino, di incuria, di scarso interesse per il bene pubblico, di stasi e abbandono. I cinema chiuderanno, le biblioteche saranno a mezzo servizio e le uniche a fiorire saranno le sale slot, dove si perde chi è già perso.

Manduria non è nel suo momento migliore. Il saldo netto della popolazione è negativo. Sempre più gente sceglie di andar via. Noi, invece, siamo tornati. Vogliamo ristrutturare una antica masseria di famiglia e andare oltre alla semplice idea di ricezione turistica. L’abbiamo chiamata “La Controra”. Oltre a stanze destinate all’ospitalità, vorremmo creare un ampio spazio condiviso dove chi studia o lavora da remoto possa farlo in compagnia, dove seguire e proporre corsi, stage, attività laboratoriali, dove incontrarsi per riunioni e per fare incubazione d’impresa. La nostra rete internazionale sarà il target principale, perché ci piace l’idea di far scoprire il nostro territorio a chi viene da posti lontani. E perché anche noi, dopo tanti anni di assenza, veniamo da posti lontani. Ma il successo più grande lo avremo quando suoneranno alla porta i nostri concittadini, con un’idea, con la voglia di proporre un’attività per la cittadinanza e creare qualcosa insieme. Ciò che serve a molti paesi del sud è la collaborazione: tra le associazioni, tra i cittadini, tra il pubblico e il privato, tra anziani e giovani, tra uomini e donne. Noi siamo fiduciosi. Nonostante tutto.

Se vorrete contribuire a questo progetto contattateci con idee e proposte di collaborazione oppure contribuite alla nostra raccolta fondi per allestire lo spazio condiviso che sarà poi a disposizione di tutti noi.

Qui il link della raccolta fondi: https://www.gofundme.com/la-controra-a-project-for-a-glocal-rebirth

Buon anno a tutti

 

Simona Perrone

 

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora