05/02/2019 09:08:56 - Manduria - Attualità

«Come mai nei monitoraggi non viene mai presa in considerazione la discarica?»

 

La diffusione dei dati dei primi monitoraggi eseguiti dall’Arpa per tentare di risalire alle fonti dei cattivi odori che ammorbano per numerosi giorni dell’anno l’aria della città, più che chiarire cause e responsabilità, hanno finito per creare nuove tensioni e polemiche.

In fin dei conti, non ci sono gli elementi necessari per risolvere il problema. La situazione del vecchio depuratore è nota da tempo. Per cui, il nuovo monitoraggio non aggiunge nulla di nuovo. Poi l’Arpa ha reso noti anche i risultati del monitoraggio all’interno dell’azienda Eden 94. Sono state accertate cinque violazioni alle soglie previste dalla legge, ma nulla di straordinario. Tant’è che dall’Arpa all’azienda manduriana sono arrivate delle prescrizioni per avviare il “ravvedimento operoso”.

E tutte le altre fonti potenzialmente inquinanti?

«Un dubbio sorge inevitabilmente: come mai, nei vari controlli, non viene mai citato uno dei siti più accreditati a questo fastidioso fenomeno?» si chiede Mimmo Breccia, leader del movimento “Manduria Noscia”. «Come mai quella discarica, praticamente attaccata all’azienda in questione, non viene mai neanche menzionata? Eppure non mi risulta che vengano prodotte saponette!

Addirittura, non molto tempo fa, venne dichiarata satura.., ma, lo sanno tutti, ancora ad oggi vengano conferiti rifiuti da mezza Puglia!

Altro quesito: se un impianto di compostaggio arreca tanto fastidio ad un’intera comunità, come mai ne è stato autorizzato un altro di dimensioni ben più imponenti all’interno della discarica e quindi adiacente a quello esistente?

Chi ha paura? O, forse, chi ha interessi?».

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora