11/04/2019 17:53:49 - Manduria - Attualità

Ecco il programma delle XIV Stazioni

 

Domenica, 14 aprile, in occasione della Domenica delle Palme, si svolgerà, a Manduria, la “Via Crucis in dialetto manduriano per le strade della città”, iniziativa, nata nel 2016, Anno Santo della Misericordia, con l’obiettivo di vivere, come cristiani, un  forte momento di preghiera e di fede, giunta, quest’anno, alla sua IV edizione.

Gli organizzatori della Via Crucis, sono la Filodrammatica Cittadina Ce Tiempi, storica compagnia locale, appassionata cultrice del dialetto manduriano, la parrocchia Madonna del Rosario, il cui parroco, don Mino Massa, si è sempre dimostrato disponibile a partecipare a questa  iniziativa ed i Cavalieri Templari, da secoli umili testimoni di Cristo, rappresentati dalle Commende “Terra dei Messapi” di Manduria, "San Giovanni Battista" di Sava, " I Tre Casali" di Avetrana, unitariamente alla precettoria di Squinzano e di San Giorgio Jonico.

La Via Crucis è un rito della Chiesa cattolica con cui si ricostruisce e commemora il percorso doloroso di Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota, attraverso 14 stazioni che rappresentano un momento di riflessione e un cammino penitenziale.

Circa le origini della Via Crucis, alcuni fanno risalire la storia di questa devozione alle visite di Maria, madre di Gesù, presso i luoghi della Passione a Gerusalemme; la maggior parte degli storici riconosce l'inizio della specifica devozione a Francesco d'Assisi e alla tradizione francescana, poiché tale pratica popolare venne diffusa dai pellegrini di ritorno dalla Terrasanta e principalmente dai Minori Francescani che, dal 1342, avevano la custodia dei Luoghi Santi di Palestina. Originariamente, infatti, la vera Via Crucis comportava la necessità di recarsi materialmente in visita presso i luoghi dove Gesù aveva sofferto ed era stato messo a morte ma, dal momento che un tale pellegrinaggio era impossibile per molti, la rappresentazione delle stazioni nelle chiese, diventò un modo per portare idealmente a Gerusalemme ciascun credente.

Nella “Via Crucis in dialetto manduriano per le strade della città”, le meditazioni di ciascuna stazione saranno affidate alle voci narranti dei componenti della Filodrammatica Cittadina Ce Tiempi che, grazie alla loro interpretazione, renderanno ancor più suggestiva la commemorazione del percorso di Cristo verso il Golgota. Ogni stazione sarà l’occasione per fare delle riflessioni usando un parallelismo tra ciò che accadde più di duemila anni fa al Figlio di Dio e quanto accade oggi, ai tanti figli di Dio che quotidianamente ripercorrono le sofferenze della Passione di Cristo, lottando contro la violenza, le guerre, la fame i soprusi….

Durante la Via Crucis, sarà portata, in processione, l'antica immagine del "Cristo alla colonna" custodita nella Chiesa del Crocifisso dell'Annunziata, nella quale in devozione, davanti a questa statua, nei tempi che furono si rivolgeva un vecchia preghiera dialettale che così recita: "Piaca di Ddiu, ti l'aggia fatta iu, e pi li miu peccatu, si spalancou lu tuo custatu, e la Testa tua sacrata, fueu ti spini incoronata, Gesù mio Redentori, muristi an croci pi lu miu amori!".

La chiesa del Crocifisso dell’Annunziata, si trova nei pressi della chiesa del Rosario e di San Giuseppe e, come ogni anno ospiterà la 14esima Stazione nella quale si commemora la deposizione del Sacro Corpo di Gesù nel Sepolcro.

La scelta di concludere la Via Crucis in questa piccola ed antica chiesetta, non è casuale, poiché essendo fra le più antiche testimonianze del culto cristiano del nostro territorio, è in sintonia con il significato profondo di questa iniziativa, vale a dire di non dimenticare mai le nostre radici; essa, inoltre, rappresenta una importante  testimonianza della probabile presenza dei Templari sul nostro territorio. Sulla sua facciata, infatti, accanto al  portale di ingresso,  si scorge la presenza di una croce scolpita, che ricorda il simbolo dell’ordine cavalleresco dei Templari, un potente ordine militare, dalla storia particolarmente controversa che ebbe possedimenti anche nel Salento, prima di essere messo fuori legge in seguito al noto processo brindisino del 1310.

La Via Crucis in dialetto, avrà inizio dalla Parrocchia Madonna del Rosario alle ore 19,30 a conclusione della Santa Messa della Domenica delle Palme delle ore 18,30 e seguirà il seguente itinerario:

I stazione: Chiesa “Madonna del Rosario” -

II stazione: Chiesa Spirito Santo

III stazione: Chiesa Immacolata

IV stazione: Via Antonio Bruno  (famiglia)

V stazione: Via Tripoli (famiglia)

VI stazione: Chiesa Santa Maria

VII stazione: Chiesa San Leonardo

VIII stazione: Chiesa del Carmine

IX stazione: Calvario

X stazione: Chiesa San Francesco

XI stazione: Chiesa Santa Lucia

XII stazione: Chiesa San Benedetto

XIII stazione: Via Fonte Pliniano (famiglia)

XIV stazione: Chiesa Crocifisso dell’Annunziata

In caso di maltempo, si svolgerà nella Chiesa Madonna del Rosario.

Un ringraziamento particolare va ai parroci e alle famiglie che hanno dato la propria disponibilità per l’allestimento delle varie stazioni, ai Cavalieri Templari, ai componenti della Filodrammatica Cittadina Ce Tiempi e a tutti coloro che hanno dato il proprio contribuito ed il proprio sostegno.

Tutta la popolazione, è invitata a partecipare con fede e devozione!

 

Annalisa Raimondo

 



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora