10/06/2019 10:06:55 - Manduria - Attualità

Decisivo l’intervento del consigliere regionale Donato Pentassuglia

 

Il Comune di Manduria recupera, grazie anche all’intervento del consigliere regionale Donato Pentassuglia, un finanziamento di 496mila euro da utilizzare per eseguire lavori di ammodernamento delle strade rurali pubbliche di collegamento con le arterie di comunicazione comunali, provinciali e statali.

A darne notizia la Commissione straordinaria di Manduria, la quale comunica che “sono state attivate tutte le procedure per la revoca del provvedimento di restituzione della somma per le aree rurali, già assegnata a questo Comune”.

Il finanziamento fu stanziato dalla Regione Puglia nel novembre del 2014. In quella determina erano indicate anche le strade scelte per i lavori di ammodernamento: la strada comunale 105 (dal km 1,6 al km 4,7); la strada comunale 97 (dal km 0,6 al km 1,1); la strada comunale 102 (dal km 0 al km 0,3); la strada comunale 100 (dal km 0 al km 1,1).

La condizione dell’ammissione al finanziamento era però l’ultimazione dei lavori entro 12 mesi dalla comunicazione del provvedimento e comunque entro il 31 dicembre del 2015, pena l’esclusione dell’aiuto concesso e la restituzione delle somme già erogate.

In effetti, la Regione anticipò al Comune poco meno di 248mila euro, ma i cantieri non si aprirono e, dunque, fu avviata la procedura di recupero dei soldi già erogati.

A dicembre dello scorso anno, però, la Commissione straordinaria, nel richiamare i motivi contingenti straordinari che all’epoca avevano impedito la realizzazione dell’intervento e il contestuale superamento degli ostacoli tecnico-amministrativi, ha rappresentato alla Regione il permanere della forte esigenza dell’opera a beneficio del territorio interessato, ad altissima valenza produttiva agricola. Esigenza resa ancora più evidente dai continui eventi meteorologici estremi, che hanno reso estremamente vulnerabile la viabilità rurale pubblica.

Grazie all’intervento del consigliere regionale Donato Pentassuglia, sollecitato dal Comune attraverso l’Ufficio Agricoltura, si è riusciti a recuperare la somma destinata a rivitalizzare una zona agricola di particolare pregio.

Entro il 31 luglio, ora, occorrerà approvare il progetto esecutivo ed entro il 30 settembre prossimo vanno avviate le procedure di evidenza pubblica per l’affidamento dei lavori. Stabiliti anche i termini entro i quali la gara deve essere aggiudicata: il 31 gennaio del prossimo. Il cantiere, invece, deve essere aperto entro il 15 febbraio. Le procedure di liquidazione e pagamento dovranno infine aver luogo entro il 30 giugno del 2020.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora