13/06/2019 10:03:37 - Manduria - Attualità

Il liceo De Sanctis-Galilei di Manduria promuove lo sviluppo sostenibile e premia i giovani talenti

 

In occasione del ciclo performativo Liceinscena, a chiusura della tradizionale rassegna settimanale del Liceo manduriano, che ha proposto sulla scena del Teatro De Sanctis una serie di appuntamenti di riflessione e approfondimento sulle tematiche dell’Agenda 2030 sul modello del TED, nella sua formula “ideas worth spreading”, sabato 8 giugno ha avuto luogo la cerimonia di premiazione della quinta edizione del concorso narrativo per ragazzi dal tema “Trasformiamo il nostro mondo”, finalizzato a sollecitare le giovani coscienze sul tema dello sviluppo sostenibile con la finalità di promuovere la formazione dei nuovi cittadini della sostenibilità, individui attivi agenti del cambiamento.

La proposta concorsuale si è, infatti, ispirata ai 17 traguardi sottoscritti nell’Agenda 2030, che rappresentano gli obiettivi-guida comuni che orientano il mondo sulla strada da percorrere nell’arco dei prossimi 15 anni, in particolare all’Obiettivo 4.7 che recita “Garantire entro il 2030 che tutti i discenti acquisiscano la conoscenza e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile, anche tramite un’educazione volta ad uno sviluppo e uno stile di vita sostenibile, ai diritti umani, alla parità di genere, alla promozione di una cultura pacifica e non violenta, alla cittadinanza globale e alla valorizzazione delle diversità culturali e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile”.

L’agone letterario, in sinergica collaborazione con lo sponsor della Casa Editrice Zanichelli, che nella figura dell’agente dott. Donato Valenzano, sostiene sin dal primo anno l’iniziativa. L’azione formativa del liceo manduriano, riservata agli allievi dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado, ha inteso stimolare in particolar modo la capacità di scrittura nei giovani per valorizzare e sviluppare in loro il talento creativo, accrescendone allo stesso tempo la sensibilità culturale, in un sinergico rapporto di continuità con le istituzioni scolastiche del territorio, nonché conferendo particolare attenzione al tema della consapevolezza di sé, dell’identità e della ricerca delle origini.

Tra i numerosi elaborati concorrenti, giunti dalle scuole del territorio, a essere insignito del primo premio, alla presenza del dirigente scolastico del De Sanctis Galilei Maria Maddalena Di Maglie, degli alunni, delle famiglie e degli insegnanti dell’istituto ospitante e delle altre scuole partecipanti, è stato la giovanissima penna di Anita Dimitri, studentessa dell’I.C. “Prudenzano” di Manduria, che con il suo racconto ben strutturato, interessante e profondo, “Il potere del pensare verde”, ha voluto lanciare un messaggio positivo e di speranza per la salvaguardia ambientale, esprimendo il suo bisogno di diventare protagonista attivo non solo per difendere il Pianeta, ma anche per ricercare un nuovo modo di rapportarsi ad esso. Al secondo posto della contesa letteraria si è registrato un meritato ex aequo, che ha premiato ben due allievi provenienti dall’IC “Papa Giovanni XXIII” di Sava: Elisa Sirsi, il cui elaborato si è distinto per i buoni sentimenti espressi e per il modo fantasioso in cui il tema proposto è stato trattato e Gabriele Mocavero, autore di racconto fantasy, la cui  conclusione racchiude una morale di eccezionale valore, ricordando che “ogni nostra azione diventa conseguenza per l'intera umanità”. La medaglia di bronzo ha registrato, in ultimo, un altro ex aequo, premiando sia Gianmaria Piergianni, studente dell’I.C. “Casilini” di San Marzano, apprezzato per il testo dall’alto contenuto in chiave morale, unito al monito corale e condiviso di essere custodi del nostro mondo, sia Dimonopoli Chiara, allieva dell’I. C. “Don Bosco” di Manduria, che con il suo racconto “Un bacio dall’Inferno”, narrando dell'infinita lotta tra bene e male che attanaglia l'umanità, ha voluto invitare il lettore a lasciare spazio alla luce nei nostri cuori, per far nascere sulla Terra un “nuovo Paradiso.

Non è mancato, in ultimo, il conferimento di alcune menzioni d’onore, attribuite agli scritti prevenuti alla gara, particolarmente meritevoli per qualità dell’elaborato, per i valori dei contenuti, per la forma espositiva: Alessandra Velardi, Alessandro  Dimagli, Antonella Leo, Franco Sara, Giada Iacca, Giorgia Fusco, Giulia Bitonto, Kyara Desantis, Miriam Micelli e Silvia Dimagli.

A tutti gli altri partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione, segno del ringraziamento della scuola organizzatrice e della Casa Editrice Zanichelli nei confronti di tutti gli studenti che hanno voluto mettersi in gioco e sperimentare sul campo l’amore la scrittura: Alena Cosma, Andrea Raho, Angelica Rita Brunetti, Aruna Pesare, Aurora Becci, Aurora Melle, Aurora Russo, Benedetta Dragone, Gaia Cavallo, Daniela Mele, De Cataldo Mauro, De Padova Francesca, Elisabetta Dattis, Ferica Micco, Sveva Franco, Giulio Albano, Giuseppe Buccoliero, Lonardo Cardarola, Lonoce Dalia, Marco Milizia, Maria Adele Di Comite, Marta Fanuli, Marta Mele, Martina Biotonto, Martina Rubino, Martina Zecca, Nicodemo Mandaglio, Riccardo Pichierri, Sofia Calò, Fabiana Solito, Diego Zaccaria, Serena Zaccaria.



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora