09/07/2019 08:40:43 - Manduria - Attualità

Ecco la lettera aperta in cui si elencano le tante emergenze

Il comitato cittadino “Io amo San Pietro in Bevagna” ritorna a chiedere al Comune di Manduria e alla Provincia di Taranto interventi nella frazione turistica.

«Ciò che vi chiediamo ancora una volta e da sempre come comitato, oltre ad una normale sensibilizzazione verso questa frazione e i suoi residenti (turisti e non), è il ripristino di illuminazione in svariate vie e innumerevoli (ormai) interventi per il decoro urbano» è riportato nella lettera. «Teniamo a segnalarvi che alle precedenti problematiche segnalate, oggi se ne aggiungono delle altre. Non è la prima volta che vi segnaliamo ad esempio la necessità di installazione di dissuasori di velocità e/o autovelox che vanno su tutta la via della Marina SP137 (precisamente dalla coppa rotatoria) fino alla piazza centrale. In tale via, che viene utilizzata da alcuni automobilisti indisciplinati come autodromo, proprio nelle ultime ore si è assistito ad una gara tra motociclette, sotto gli occhi di famiglie che raggiungevano il centro, privo di illuminazione, ma soprattutto di opere di sicurezza.

Un’altra strada “a rischio” perché sprovvista di tali dispositivi, sebbene sia un raccordo principale che attraversa il centro cittadino, è la strada che abbraccia l’ingresso del “centro commerciale Chidro” fino a “Torre Borraco” (SP122).

Segnaliamo inoltre, da svariati anni ormai, la mancanza di illuminazione su tutta la litoranea (SP122), vi diamo come riferimento la pista ciclabile del fiume Chidro verso la strada direzione Torre Borraco.

Via della Marina, via Ischia, via Tamora sono le principali vie che vi segnaliamo ancora una volta prive di illuminazione.

Ci limitiamo a segnalare per ora solo questo grave problema, perché avremmo anche da sottoporvi l’intera frazione la richiesta di una più accurata pulizia delle aree adiacenti ai cassonetti, come in via Borraco e via della Marina: si trova ogni tipo di rifiuto, dai detriti e calcinacci vari. Una cartolina non bella per chi si accinge a vivere nella nostra stupenda marina, la quale non può offrire solo un mare invidiabile a chiunque altro.

Purtroppo, una mancanza di programmazione, palese e sotto gli occhi di tutti, si tramuta conseguentemente in emergenza.

Il nostro auspicio è che questa comunicazione non rimanga giacente nei cassetti di qualche scrivania, a discapito dei cittadini, ma che si possa trovare una volta per tutte una soluzione “perché un problema non risolto oggi, ricordiamo per l’ennesima volta, saranno due domani”»..



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora