domenica 29 marzo 2020

20/03/2020 11:35:12 - Manduria - Attualità

Le sue precisazioni sulla loro validità: «Sono delle semplici barriere. L’emergenza ha due volti: la solidarietà e lo sciacallaggio! Io sono fiera di non far parte della seconda schiera!»

Pubblichiamo integralmente un post pubblicato stamani dalla signora Olimpia Dimitri. Si sofferma sulle caratteristiche delle mascherine prodotte, rimarcando come queste rappresentino comunque uno strumento molto importante per chi non ha nulla.

 

«Rispondo qui pubblicamente ad alcuni commenti che mettono in discussione la validità delle mascherine da me realizzate e DONATE...

NON PRETENDO né mi arrogo la presunzione di realizzare mascherine che possano lontanamente SOSTITUIRE quelle date in dotazione dall’OMS...appunto...DATE IN DOTAZIONE!

Sono delleSEMPLICI BARRIERE costituite da due strati di cotone lavabile e sterilizzabile attraverso la bollitura, con interposta una tasca dove inserendo un foglio di carta forno aumenta notevolmente l’impossibilità di filtraggio di particelle dall’esterno!

Tutto questo mio sforzo sostituisce il NULLA ASSOLUTO!

Cosa fareste voi quando i volontari che sono sbattuti in prima linea ti richiedono “qualcosa da mettere sulla faccia”?

Quando i medici di base, con le lacrime agli occhi ti chiedono di essere aiutati perché ogni santo giorno sono a contatto con centinaia di pazienti potenzialmente infetti e non hanno nessuna protezione né per loro, né per i loro assistiti? Quando i famigliari che devono assistere i propri cari in ospedale hanno paura di trasmettere anche un semplice raffreddore? Quando un vecchietto ti citofona perché ha letto sul giornale che “sta dati li maschere ti lu corona” e che ha paura di morire se non ha la mascherina?

Quando le associazioni che collaborano con le istituzioni non hanno NULLA?

Quando le istituzioni che devono fronteggiare questa emergenza non hanno NULLA?

Quando un cardiopatico te la richiede perché vuole proteggersi quando va a fare la spesa e non riesce a trovarne mezza neanche a pagarla a peso d’oro?

Appunto A PESO D’ORO! L’emergenza ha due volti: la SOLIDARIETÀ e lo SCIACALLAGGIO!

Io sono fiera di non far parte della seconda schiera!

Anche se mi è stato detto che sono una cogliona, si proprio così, una COGLIONA, a non cavalcare l’onda del momento, perché c’è chi si sta facendo i soldi con questa emergenza!!! Forse avrò interrotto un giro di mascherine stravendute sotto banco, forse per questo vengo attaccata da tutti i fronti... chissà....

Gli articoli che spontaneamente vengono pubblicati sui vari giornali (come i direttori delle varie testate possono ben testimoniare!) non mettono in evidenza me, ma la possibilità che insieme si possono fare GRANDI COSE!

Ed io senza il GRANDE CUORE dei tantissimi manduriani che stanno contribuendo non avrei potuto fare nulla!

Il GRANDE CUORE, si...la parte BELLA di MANDURIA...

le CARDIOPATIE CONGENITE non fanno per noi, le lasciamo volentieri a chi fa DISFATTISMO SPICCIOLO!

Ed ora vi lascio che ho centinaia di MASCHERINE INUTILI DA REALIZZARE!

NB: almeno la metà di chi scrive tali commenti dopo viene a chiedermi la mascherina».



img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora