mercoledì 27 gennaio 2021

09/01/2021 10:18:55 - Manduria - Attualità

«L’intervento di Manduria Migliore e di Federcivica sulla Fiera Pessima è solo un’occasione per consentire al gruppo consiliare Progressista di continuare a brillare sotto i riflettori della stampa, pur di tener un lumino acceso e non rischiare di scomparire del tutto dalla scena politica manduriana»

Dura e corrosiva la replica del Movimento Democratico con Manduria (che esprime l’assessore alle Attività Produttive Mauro Baldari) alle critiche delle due associazioni manduriane sull’impossibilità di organizzare la Fiera Pessima 2021.

«Ma queste associazioni sono a conoscenza che siamo ancora nel pieno dell’emergenza epidemiologica, che i numeri dei contagi nella nostra città, nella nostra regione e in tutta Italia non sono confortanti? Ma loro ipotizzano che queste siano delle scusanti per non organizzare la Fiera. Speriamo almeno che chi ha scritto questa nota non sia un negazionista non dichiarato!» è riportato in un comunicato del Movimento Democratico con Manduria.

«Ancora più scellerata ci sembra l’idea di chi avrebbe voluto una fiera come quella promossa nel 2020 dalla Commissione straordinaria, purtroppo programmata per il marzo 2020 e poi slittata a settembre dello stesso anno a causa della pandemia.

Noi siamo invece coscienti di quanto sia rischioso per le aziende impegnarsi per un evento simile, sia in risorse umane che in investimenti economici. E’ facile parlare per il gusto di contraddire. Dovrebbero invece chiedere agli espositori della scorsa manifestazione se la Fiera Pessima 2020 sia servita a qualcosa, se ci hanno perso e se fossero disposti in questo contesto a ripresentarsi con gli stessi rischi.

Infine ci piace ricordare una nota del 5 marzo 2020, in cui uno dei due consiglieri Progressisti ebbe la prontezza a rifarsi al Dpcm per chiedere il rinvio dell’evento in quanto non vi erano più le condizioni di garanzia della distanza di sicurezza interpersonale tra i partecipanti e gli espositori, consapevole altresì del disagio organizzativo sia per la macchina stessa che per gli espositori. Ora cosa è cambiato, tenendo conto che i numeri dei contagi sono in aumento?

Speriamo, invece, che la situazione epidemiologica ritorni sotto controllo, che si affrontino problemi seri per la città e i cittadini manduriani, e non si parli più giusto per parlare sulla pelle di tante attività che oggi soffrono la crisi».




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora