mercoledì 27 gennaio 2021

10/01/2021 11:10:27 - Manduria - Attualità

Nell’ottica del servizio di volontariato, il Comune garantirebbe all’ente che si aggiudicherà il bando non oltre 3mila euro a titolo di rimborso spese

La nuova Amministrazione comunale punta a riaprire la storica biblioteca “Marco Gatti” affidandone la gestione, inizialmente per 12 mesi, ad un ente del terzo settore con sede in Manduria. Nell’ottica del servizio di volontariato, il Comune garantirebbe all’ente che si aggiudicherà il bando non oltre 3mila euro a titolo di rimborso spese.

In una recente delibera, l’Amministrazione, “stabilendo quale programma strategico la promozione della cultura e della lettura, in particolare nei confronti delle giovani generazioni e, in generale, per tutte le persone interessate a fruire dei servizi bibliotecari offerti dalla civica Marco Gatti”, riconosce, nel contempo, “il valore sociale e la funzione delle attività di volontariato e di promozione sociale come espressioni di partecipazione, solidarietà e pluralismo, promuovendone lo sviluppo nell’autonomia e favorendone l’apporto originale per il conseguimento delle finalità di carattere sociale, civile e culturale individuate dallo Stato e dagli enti pubblici”.

Fatta questa premessa, l’Amministrazione rende noto l’orientamento ad “assicurare il servizio della gestione della biblioteca attraverso la cooperazione e la coprogettazione”. Per poter partecipare al bando, è necessaria «l’iscrizione da almeno sei mesi nel registro unico nazionale degli enti del terzo settore (o, eventualmente, in quello regionale), il possesso di requisiti di moralità professionale e il poter dimostrare “adeguata attitudine”, da valutarsi con riferimento alla struttura, all’attività

concretamente svolta, alle finalità perseguite, al numero degli aderenti, alle risorse a disposizione e alla capacità tecnica e professionale, intesa come “concreta capacità di operare e realizzare l’attività oggetto di convenzione”; capacità da valutarsi anche con riferimento all’esperienza, organizzazione, formazione e aggiornamento dei volontari».

Questi i criteri di massima che saranno seguiti per l’individuazione degli enti partner: l’esperienza maturata nell’ambito culturale del territorio anche attraverso la presenza, fra i soci, di figure in possesso di specifici titoli di studio attinenti al settore in argomento; presenza, utilizzo e modalità di impiego del personale volontario; individuazione e specificazione delle modalità di collaborazione e coordinamento con la biblioteca comunale; strategie per il coinvolgimento attivo della cittadinanza ed in specie dei giovani; elementi di innovatività delle metodologie proposte per la realizzazione delle attività in oggetto; idoneità della proposta a richiamare vaste aree di pubblico; idoneità della proposta progettuale (per la tipologia di attività interessata, per il tema trattato o per caratteristiche organizzative) a promuovere la Biblioteca civica “Marco Gatti” anche oltre il proprio ambito territoriale.

Il Comune non concorrerà economicamente alle attività che saranno poste in essere, se non a titolo di rimborso spese secondo i criteri stabiliti in merito dal codice del terzo settore e comunque per un limite non superiore a 3mila euro annui.




img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora