lunedì 01 marzo 2021

21/02/2021 10:25:22 - Manduria - Attualità

Un falco pellegrino, un tasso, poi gheppi, gabbiani, poiane e volpi

Una delle realtà che orbitano intorno alle Riserve Naturali continua a regalarci emozioni. In questi due mesi, i più freddi, quali sono le attività del Centro territoriale fauna selvatica di Manduria?

A risponderci è Alessandro Mariggiò, direttore delle Riserve Naturali.

«Sono stati recuperati altri pazienti eccellenti: abbiamo accolto un giovane maschio di falco pellegrino, il re dei rapaci diurni, il signore dell'aria, ispiratore di Federico II di Svevia, maestro della falconeria medioevale, autore dell'opera “De arte cenando cum avibus”.

Come dimenticarci del nostro giovane tasso femmina, Ginger, che con la sua forza e le cure è stato possibile salvare; attualmente sta completando la riabilitazione.

Poi gheppi, gabbiani, poiane e volpi, ci hanno impegnato nelle attività di pronto soccorso che spesso non conoscono né orario né festività, nonostante l’emergenza pandemica.

Alle volte i casi sono davvero difficili, non sempre viviamo sull’onda dell’entusiasmo, ma è sempre grande la soddisfazione di provarci e riuscirci.

Con queste immagini e con un gufo di palude che fa quasi da mascotte e a guardia dei suoi 'colleghi' ricoverati, vi salutiamo e vi rimandiamo al prossimo aggiornamento.

Grazie a tutti coloro che ci sostengono con le segnalazioni tempestive, unendosi al gruppo di angeli custodi coordinati dal dott. Patrizio Fontana».

 






img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora