domenica 11 aprile 2021

08/04/2021 12:06:43 - Manduria - Attualità

Sabato, alle ore 10, lungo la strada provinciale Pulsano–Monacizzo, all’altezza della masseria “Porvica”, si terrà una manifestazione “statica” nel pieno rispetto delle normative anti Covid 19 per dire No allo scippo della Regionale 8

Manifestazione promossa dal coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, guidato da Dario Iaia che assieme al consigliere regionale Renato Perrini, ai dirigenti ed ai sostenitori del partito, si recherà in un punto simbolico del tracciato della Strada Regionale 8 “Talsano – Avetrana” al fine di mantenere alta l’attenzione su quanto sta accadendo in merito al definanziamento dell’opera da parte della  Regione Puglia.

Queste le dichiarazioni del coordinatore Dario Iaia:

«Il nostro territorio provinciale e nello specifico il versante orientale della Provincia di Taranto, non può più permettersi che la realizzazione di questa importante opera pubblica, della quale si parla da anni e che è stata oggetto diverse variazioni progettuali, sia argomento di campagne elettorali e poi venga puntualmente chiusa in un cassetto. Per queste ragioni, su iniziativa del consigliere regionale Renato Perrini, nei giorni scorsi, si è svolta a Bari audizione,  alla presenza dell’assessore ai trasporti Maurodinoia, la quale ha continuato a ribadire che i fondi saranno rimessi lì dove erano. Noi speriamo che ciò avvenga effettivamente. Non è più tollerabile assistere alla solita logica secondo la quale in tutte le altre zone della nostra Regione le infrastrutture vengono finanziate e realizzate ed in più a Bari si investono milioni di euro in una struttura ospedaliera d’emergenza e costata tre volte le previsioni, mentre per far fronte all’emergenza sanitaria si metta mani ai soldi stanziati per la strada Regionale 8 con la illusoria promessa restituirli. Attraverso questa manifestazione, Fratelli d’Italia chiede ,con fermezza, alla Regione Puglia che vengano ricollocati i 70 milioni di euro distratti su altri capitoli di spesa e vengano previsti i fondi utili alla realizzazione dell’opera. Ovviamente non ci accontenteremo di promesse verbali, ma da conoscitori dei procedimenti amministrativi e di gestione degli Enti locali attendiamo l’adozione di provvedimenti formali e di impegni di spesa adeguati».

Continua il consigliere regionale Renato Perrini:

«Troppo spesso, negli ultimi anni, abbiamo ascoltato parole di solidarietà nei confronti di Taranto e dei suoi cittadini, senza vedere alcun fatto concreto. Se è vero, come affermato più volte dal Presidente Emiliano e dai suoi uomini, il “dossier Taranto” è di primaria importanza, quale migliore occasione di questa per dimostrarlo? Di fatto non stiamo chiedendo nulla di particolarmente straordinario, se non la restituzione di quanto distratto e la realizzazione di quanto già ci spetta. La realizzazione della Regionale 8, già ridimensionata rispetto al progetto iniziale, significherebbe dare una concreta prospettiva di sviluppo al versante orientale della Provincia ionica ed all’intero litorale che da Taranto arriva alla provincia di Lecce. Questa arteria stradale permetterebbe al nostro territorio di fare un concreto salto di qualità in termini di fruibilità commerciale e turistica e risulterebbe maggiormente appetibile per investimenti . In occasione di questa manifestazione intendiamo chiarire che noi non saremo spettatori silenti di quanto accade a Bari nelle stanza della Regione Puglia, ma andremo avanti sino a quando non ci verrà restituita la dignità che qualcuno tenta di sottrarci anche speculando sull’emergenza sanitaria».






img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora