mercoledì 17 agosto 2022

27/05/2022 10:53:40 - Manduria - Attualità

Premiati la bravura del professionista, i risultati conseguiti e la sua squisita umanità

Il dottor Giancarlo Basili è stato nominato responsabile dipartimentale della chirurgia tiroidea di Pontedera, Livorno e Volterra.

Il bravo medico toscano è un punto di riferimento per centinaia di pazienti di Manduria e dell’area limitrofa. Per alcuni anni ha visitato i pazienti della zona anche a Manduria. Ora scende in Puglia, periodicamente, ma visita presso il Centro Medico Erario di Brindisi.

Le patologie tiroidee si registrano con sempre maggior frequenza nella parte orientale della provincia di Taranto e, più nello specifico, nei distretti di Manduria e Grottaglie (come si può apprezzare dal grafico pubblicato in basso).

La tiroide è una ghiandola piccola, ma molto importante perché esercita funzioni critiche durante tutto l’arco della vita. Infatti, gli ormoni prodotti dalla tiroide regolano l’accrescimento e lo sviluppo del sistema nervoso nel bambino e in tutte le età agiscono sui sistemi cardiovascolare e osseo, sul metabolismo lipidico, glucidico e sul mantenimento dell’omeostasi energetica. Una riduzione (ipotiroidismo) o un eccesso (ipertiroidismo) del funzionamento della tiroide alterano tutti questi processi.

Dalla regolare circolazione del sangue al ritmo del sonno, dal metabolismo delle ossa allo sviluppo del sistema nervoso: sono diverse dunque le funzioni vitali nelle quali è coinvolta la tiroide, un organo piccolo ma essenziale per l’organismo.

Ebbene, dai dati attinti dal Registro Tumori della provincia di Taranto, nei sei anni compresi fra il 2006 e il 2012, si sono registrati ben 118 tumori alla tiroide fra le donne del Distretto sanitario di Manduria (di cui 63 a Manduria e 17 a Sava) e altri 34 fra gli uomini (di cui 14 a Manduria e 13 a Sava).

La situazione non è migliorata nei sei anni successivi. Sempre dal Registro Tumori (si tratta di dati ufficiali), emerge che dal 2006 al 2017 si sono registrati nella provincia di Taranto ben 1.833 tumori alla tiroide, con una media annua quindi di oltre 150 casi.

I pazienti con neoplasia tiroidea, soprattutto se maligna, devono dunque ricorrere all’intervento chirurgico. Un intervento, questo, estremamente delicato.

«La chirurgia della tiroide è piuttosto delicata: vicino alla tiroide ci sono strutture importanti, come i nervi che muovono le corde vocali» ha recentemente dichiarato il dott. Basili (nella foto in alto). «Un intervento può produrre un abbassamento della voce e questo spaventa molto i pazienti».

Proprio per questo appare evidente come sia fondamentale rivolgersi al chirurgo tiroideo che possa garantire preparazione e professionalità. Qualità in cui brilla il dott. Giancarlo Basili.

I numeri sono dalla sua parte. E’ arrivato all’ospedale di Pontedera quando aveva 32 anni. Era un chirurgo giovane in un campo difficile. Nell’ospedale della provincia di Pisa, in quel periodo, si eseguivano mediamente cinque interventi alla tiroide all’anno. Dopo vent’anni, il dottor Basili ne esegue diverse centinaia. Il dato di quest’anno è emblematico: dal primo gennaio al 30 aprile il dottor Basili ha eseguito 115 interventi.

Il suo impegno, la sua scrupolosità e la sua bravura (oltre che quelli del suo team) hanno permesso all’ospedale di Pontendera di diventare un punto di riferimento per i pazienti con questa patologia, non solo toscani: arrivano da tutta Italia e, in particolare, dall’area orientale della provincia di Taranto e dal Salento.

Una crescita costante e graduale, che è poi anche alla base del nuovo incarico conferito al dottor Basili: è ora il responsabile dipartimentale della chirurgia tiroidea di Pontedera, Livorno e Volterra.

«La cosa fondamentale è stata quella di mettere al centro dell’attenzione il paziente» le parole del bravo medico toscano.

Già, il dottor Basili non è solo affidabile e preciso negli interventi chirurgici. Gli vengono riconosciute anche delle doti umane non comuni nel rapporto con i pazienti: ascolto, supporto e comprensione. L’umanizzazione delle cure, insomma, che è un principio basilare di ogni trattamento oncologico.

L’empatia, la gentilezza e la disponibilità del dott. Giancarlo Basili lo innalzano ad un livello di professionalità che riesce solo a pochissimi grandi medici. Lui è fra questi.

 







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora