domenica 03 luglio 2022

23/06/2022 18:08:11 - Manduria - Attualità

L’episodio si è verificato ieri mattina in un tratto di spiaggia libera, a qualche centinaio di metri dallo stabilimento “Moma”

Due ragazzi in difficoltà in acqua nonostante il mare non fosse particolarmente agitato. Per cause non ancora chiarite, un ragazzo e una ragazza, in un tratto di spiaggia libera di San Pietro in Bevagna (a qualche centinaio di metri dallo stabilimento “Moma”), hanno improvvisamente chiesto aiuto ai presenti.

«Inizialmente credevamo si trattasse di uno scherzo» racconta una turista che ha assistito all’episodio. «Poi abbiamo notato che, soprattutto la ragazza, era in evidente difficoltà: dopo pochi minuti, ha perso i sensi.

A salvarla un uomo che si trovava in spiaggia, forse un poliziotto libero dal servizio, che si è tuffato in acqua, ha raggiunto la ragazza e l’ha trasportata a riva: era cianotica e, per qualche minuto, ha anche perso i sensi.

L’altro ragazzo è stato raggiunto dai bagnini del “Moma”: anche in questo caso, il soccorso è stato provvidenziale per salvarlo.

Sono poi giunti sul posto i sanitari del 118: hanno attuato gli interventi di rianimazione alla ragazza, che però si è subito ripresa, e hanno controllo, con un Ecg, anche il ragazzo, al quale è stato somministrato dell’ossigeno.

Entrambi sono poi stati poi portati via dal 118: i sanitari hanno optato per l’esecuzione di ulteriori esami.

Una disavventura, insomma, a lieto fine».

Un episodio, che si è verificato all’inizio dell’estate, dal quale occorre trarre una importante lezione: mai sottovalutare i rischi del mare.







img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora