domenica 21 luglio 2024

17/03/2023 10:19:53 - Manduria - Attualità

Storie di birra, lieviti e lievitati

La città di Manduria ospiterà l’evento “St. Patrick’s Day” al Birrificio Daniel’s, evento organizzato dall’associazione Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche che da diversi anni promuove le eccellenze del nostro territorio.

Storie di birra, lieviti e lievitati. Le qualità benefiche dei cereali fermentati sono note sin dal novemila avanti Cristo tanto che la birra è la bevanda alcolica più diffusa nel mondo e che, nell’ultimo decennio, ha ripreso con vigore la sua presenza in Italia grazie alle produzioni di piccoli birrificio artigianali.

“Il mondo della birra è in forte espansione – dichiara Franco Peluso, presidente Slow Food Grottaglie Vigne e Ceramiche – tanto che i mercati stanno crescendo in territori storicamente poco legati all’arte brassicola come il caso dell’Italia e, in particolare, della Puglia. I nostri birrai stanno creando birre sperimentali che sono ricche di sapore dove l’attenzione non tiene conto solo della qualità delle materie prime anche  del design sempre più ricercato e di una comunicazione più attenta ai valori del territorio. In questa occasione abbiamo scelto di mettere insieme tre realtà del nostro territorio che esprimono ricerca ed attenzione per la biodiversità: Emanuele Lenti – maestro dell’Accademia del Lievito Madre e del Panettone Italiano, Daniele Romano – Birraio del birrificio Daniel’s che grazie alla moglie Anna Fiorenza ospita l’evento e Giancarlo Libardi di Natura Salento che coltiva e commercializza prodotti provenienti dai fondi agricoli gestiti con la moglie. Il focus della serata sarà rappresentato dal lievito che accomuna il mondo della birra e dei prodotti da forno”.

Gli uomini hanno sempre usato il lievito, da molto prima che fosse inventata la scrittura. Gli Egiziani lo utilizzavano per fare il pane cinquemila anni fa. Tuttavia, non conoscevano il processo di fermentazione del lievito e credevano che la reazione chimica fosse un miracolo. La storia di Genoveffa, il lievito madre della Pregiata Forneria Lenti, sarà raccontata dal maestro Emanuele Lenti nel corso della serata ai partecipanti che hanno aderito all’iniziativa e che potranno portare con sé un pezzo di “Genoveffa” da curare per poter fare degli impasti di lievito madre nelle proprie abitazioni. Ed insieme ad Emanuele ci sarà la nuova generazione, Giuseppina con il marito Antonio, che parleranno (e faranno degustare) le pucce salentine realizzate con le olive celline di Natura Salento che Giancarlo ha preparato per l’occasione. Daniele, il birraio, farà scoprire le birre del suo stile IGA (Italian Grape Ale) che in Europa sta raccogliendo consensi grazie alle produzioni di birre IGA realizzate in tutto lo stivale. L’utilizzo della birra ormai non è più ad uso esclusivo dei bevitori ma è entrato nella cucina per  la realizzazione di vari piatti tra i quali il noto pollo alla birra, lo spezzatino alla birra ed il più recente Birramisù, un rivisitazione del trevigiano tiramisù.

“La collaborazione con altri produttori – dichiara Anna Fiorenza, titolare del Birrificio Daniel’s –  e la valorizzazione reciproca contribuiscono a far conoscere le piccole realtà artigianali come la nostra e danno al consumatore un valore più immediato della qualità delle produzioni del nostro territorio. Tra le altre iniziative, abbiamo subito condiviso il progetto della Comunità Slow Food per la valorizzazione della ceramica d’uso grottagliese realizzando sia boccali per la birra che bottiglie in ceramica per la commercializzazione di AnGin, il gin da noi prodotto”.

 









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora