martedì 25 giugno 2024

14/07/2023 13:21:03 - Manduria - Attualità

In Puglia, oltre a Uemè, solo altre 28 pizzerie si sono fregiate dell’ambito riconoscimento

Uemè, la pizzeria di Lecce fondata dal pizzaiolo Paolo e da altri tre soci (Andrea Mingolla , Francesco Vizzino, Stefano Ribezzi) ha ottenuto, così come lo scorso anno, il riconoscimento di Pizzeria Eccellente 2023. Oltre a Uemè, solo altre 28 pizzerie si sono fregiate dell’ambito riconoscimento.

Fondata nel novembre 2021, Uemè ha ottenuto già al primo anno il riconoscimento della guida “50 top pizza”. Mercoledì scorso, nella manifestazione di Roma, il riconoscimento è stato confermato anche per il 2023.

Qual è la filosofia di 50 Top Pizza?

La guida non ha principi ideologici, si ispira al concetto del buono in senso ampio ma predilige chi punta ai prodotti di territorio e stagionali quali fra tutti quelli a marchio europeo (dop, Igp, Stg), nonché i Pat come da elenco annuale del ministero. Tenendo conto anche della compatibilità ambientale, si privilegia chi ha un progetto di pizza preciso che viene realizzato, al di là degli stili, con coerenza e senza inseguire le mode del momento. Gli ispettori, così come i curatori, sono liberi e autonomi, lavorando quindi in maniera incondizionata, impegnati nel rispetto dei principi e dei valori appena enunciati.

Cosa premia 50 Top Pizza?

Gli ispettori della guida sono invitati a considerare la pizzeria nel suo insieme e a indicarla sulla base della sua capacità di garantire il benessere del cliente in base ad una sua scelta alimentare consapevole. Quant’anzi, a partire dal servizio proseguendo per le opportunità di scelta dei vini e delle birre, la pulizia e la bellezza dell’ambiente, lo stato dei servizi igienici. Ma non solo: importante è anche il benessere fisico, quindi la valutazione della pizza sia sulla base del gusto che della salubrità.

UEME’ - Chi sceglie Uemè lo fa per provare una nuova esperienza di gusto. Qui si guarda agli abbinamenti, cercano prodotti di qualità per un menu che varia più volte durante l’anno. Si gioca sul concetto di food pairing riportato nell’ambito della pizza. Ecco che in carta c’è una sezione dedicata alla ricercata proposta di abbinare le tonde a birre e cocktail di altissima qualità. L’imperativo è rendere felice l’ospite, fargli godere un’esperienza grazie al pieno di sapori e accostamenti, unici e divertenti. Ottimi gli spicchi di pizza in pala, dall’impasto iper idratato, come la crunch Kalimera. Il locale bellissimo e ultra moderno, con un ricco banco bar e il bancone del pizzaiolo a vista.

Complimenti a Paolo Bruno e ai suoi soci Andrea Mingolla, Francesco Vizzino, Stefano Ribezzi.









img
Cucina d'asporto e Catering
con Consegna a domicilio

Prenota Ora